NATAVOT LA BIONDA… E NON STO PARLANDO DI ME!

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- Filament.io 0 Flares ×

La mia città in questi giorni più che mai è al centro di un fermento, sembra che all’improvviso tutti si siano accorti della sua bellezza, della sua arte, della sua cultura che da sempre la rendono unica e speciale.

C’è però anche chi Napoli la ama, la respira e la vive davvero, chi, come me spesso la odia, come si odia una passione rovente e al tempo stesso non se ne può fare a meno, perché è come fuoco che arde, vino che inebria, acqua che disseta, insomma non sono certo la prima e men che meno l’ultima da essermene assolutamente, totalmente e perdutamente innamorata.

Un evento che in un unico aggettivo posso definire BELLISSIMO, la presentazione di una birra, tutta napoletana, super artigianale, non filtrata e non pastorizzata, oggettivamente buona.

Nelle scuderie del palazzo del principe Sansevero, una location pazzesca, l’antro-atelier di Lello Esposito, uno spazio suggestivo e di grande impatto. Qui tra enormi tele, gigantesche sculture e tantissime opere d’arte, Natavot, la bionda di KBirr, è stata battezzata, accompagnata dagli assaggi napoletani dell’alta cucina degli chef stellati Marianna Vitale e Lino Sciarallo.

Ecco, gli eventi che piacciono a me.

IMG_7487IMG_7655IMG_7493IMG_7494IMG_7486

IMG_7652

IMG_7474IMG_7479Presentazione Natavot_ Kbirr_Lello Esposito _ piatto di Lino Scarallo_Palazzo PetrucciPresentazione Natavot_ Kbirr_Marianna Vitale_Ristorante Sud 1IMG_7664Presentazione Natavot_ Kbirr_Lello Esposito 5 luglio _persone

Un ringraziamento speciale a Di Punto Studio, che mi da sempre l’opportunità di partecipare ad eventi strepitosi.

Love.

Dea.

 

Photo: Vincenzo Pellino, Francesca Ferrara

 

2 Comments NATAVOT LA BIONDA… E NON STO PARLANDO DI ME!

  1. Sil via

    Bella Napoli, unica e preziosa, davvero si sta distinguendo per lo stile in ogni sua iniziativa.
    Se poi invitano te che sei una vetrina raffinata, c’è anche garanzia che si tratti di buon gusto. È sempre un piacere leggerti 🙂

    Reply

Commenta qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *