To top
1 Mar

LE MIE AMICHE E PIJAMA STYLE!

-Mi piace troppo come scrivi, e poi fai un lavoro fighissimo… perché non apri un blog?
Luglio 2014 al mare. Ore 15 circa, 40 gradi all’ombra.

Sollevo pigramente la testa dal mio lettino sul quale ero come svenuta, cotta, nella mia mezz’ora a pancia sotto.
-Apro un cosa?

Solo 3 anni fa è andata più o meno così. La mia conoscenza del web si limitava ad aprire/chiudere Facebook nel poco tempo perso (cosa che peraltro trovavo alquanto noiosa).
-Dea un blog, una piattaforma. Un posto nel cyber spazio dove tu puoi fare, dire e raccontare quello che sei, a modo tuo.
Devo molto a Margi. Questo e tanto altro.
Lei c’è, è una forza della natura, un tornado di energia, una risata contagiosa.
Capisce poco di moda, ha un gusto tutto suo, ma è l’unica con cui mi diverto a fare shopping quando chi compra sono io.

-Quindi poi è venuto? E che gli hai detto? Gli avrai mica mandato un altro messaggio? Dee’ per favore non rispondere sempre, fa che cuocia nel suo brodo… e fa uscire una volta e per sempre Candy Candy dal tuo corpo!

Vale è così. Vale, la mia adorata Vale, è l’essere femminile più cinico, spietato e razionale che io abbia mai incontrato da che io ne abbia memoria. Fa la scrittrice, e la love coach. Riesce a ricomporre cuori infranti, riunire anime perse, addomesticare mariti impenitenti grazie all’aiuto della sua logica rigorosa e matematica, e ad una serie di regole comportamentali che seppur possono sembrare di primo acchitto banali e un po’ scontate, invece poi, incredibilmente, meravigliosamente nonché semplicemente… funzionano!

-Si vabbè ma se lo comprassi nero?
-Sarah, sei consapevole che oltre al nero esistono altre millemila nuances e sfumature diverse?
-Ovvio. Ma… ok grazie lo prendo in nero.

Sarah è la più assennata delle mie amiche, almeno apparentemente. E’ quella su cui puoi sempre contare, disponibile e riflessiva, quella che da ragazzina passava il compito di matematica a tutti, quella che di “non ti preoccupare” ne ha fatto il suo mantra, quella che se viene giù la terza guerra mondiale sai che non si sposta di un millimetro. Ecco Sarah è così. Così tranne. Tranne quando si tratta di Paolo, il suo fidanzato. Lui trepida, palpita si agita. E quel che è peggio fa agitare lei. Tranne quando si va al supermercato e lei viene presa dalla sindrome di haivistomai e compra compulsivamente 36 scatolette di mais. E io so che se avrò mai bisogno di qualcosa, oltre che di mais, lei ci sarà.

Io, la Nina, la Pinta e la Santa Maria siamo qualcosa di decisamente diverso da Carrie, Samantha, Charlotte e Miranda, ma ci divertiamo probabilmente molto di più. E la vita per me, senza di loro, sarebbe troppo, ma troppo noiosa.

Dritte e consigli per il Pijama Style

Di giorno. Preferibilmente spezzato. Sì ai tessuti a fantasia. La blusa, in seta, raso o cotone, abbinata ai jeans, meglio se infilata nella parte anteriore e lasciata morbida sul retro. I pantaloni invece, abbinateli ad una shirt minimale (leggete QUI come indossarla con stile), un blazer o un maxi trench. In entrambi i casi sì alle sneakers, o alle slip on colorate.

Di sera. Sì al completo, in tessuto prezioso (seta o broccato), a tinta unita (eleganti i pijama in blu notte o grigio perla). Bella la cintura morbidamente allacciata in vita e rigorosamente tacchi alti. Uno spolverino lungo o una giacca sciancrata completeranno l’outfit.

Se sei longilinea. Perfette le linee over, la cintura in vita, i tessuti fluttuanti abbinati a scarpe flats.

Se sei curvy. Sì a tessuti più consistenti (cotone per il giorno, broccato per la sera), linee che accompagnano dolcemente le curve. Attenzione alla scollatura.

Se sei petite. Perfetta la versione serale, con i pantaloni a pinocchietto, o appena sopra la caviglia, da abbinare rigorosamente al tacco alto, stiletto.

Accessori. Di giorno meglio sceglierli  discreti, piccole borse a tracolla, bijoux minimali. Per la sera clutch e un sono maxi gioiello (bracciale o anello).

Per tutte. Massima attenzione ai dettagli. Trucco curato e capelli in ordine… l’effetto caduta dal letto è dietro l’angolo!

 

Fermo Immagine

My outfit: Pajama Ottod’Ame – Blazer Zara – Jeans Zara – Shoes Pura Lopez – Sunglasses Gucci

Photo: Matteo Anatrella

Special Thanks a Gaya Woman (a Napoli, in via A.Scarlatti 43 e Via M.Piscicelli 106), lo store dove potete acquistare il Pijama che indosso nelle foto, e scoprire tutte le nuove tendenze della prossima primavera estate.

Le foto sono state scattate nello splendido Lucrezio Café (a Napoli, i via Tito Lucrezio Caro, 36), che ringrazio per la calorosa accoglienza.

 

 

 

 

Dea Caiazzo
6 Comments
  • Anna

    Il nero e il mais piacciono molto anche a me…Potremmo diventare grandi amiche anche tu ed io

    1 Marzo 2017 at 22:29 Rispondi
  • Angelica Alberti

    Gran bell’abbinamento!Mi piace molto!

    2 Marzo 2017 at 2:08 Rispondi
  • Angelica Alberti

    Davvero splendida la location, vorrei essere lì anch’io!

    2 Marzo 2017 at 2:08 Rispondi
  • alessandra

    Stia benissimo, mi piace molto la camicia, che bella la location
    http://www.alessandrastyle.com

    2 Marzo 2017 at 17:24 Rispondi
  • Sil via

    Non ho dubbi che la tua amica Margi sia un portento della natura, ma credo fermamente che tu non sia da meno… I tuoi consigli trasmettono sempre voglia di volersi bene! Grazie 🙂

    5 Marzo 2017 at 2:23 Rispondi
    • Dea

      Tesoro grazie <3 tvb

      5 Marzo 2017 at 12:50 Rispondi

Leave a reply