ARRESA

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- Filament.io 0 Flares ×

-Resta così, non ti muovere. Stai ferma e lasciami guardare.

Venerdì h.23.40  E piove.

Vorrei dirti di me. Vorrei dirti dei silenzi che mi porto dentro, delle attese. Vorrei dirti delle omissioni. Dei miei bisogni.

Vorrei dirti che mi manchi. Mi manchi quando ancora sei con me, ma so che stai per aprire quella porta.
Io non ci credo all’indipendenza.
Nessuno in fondo lo è. Io dipendo da te. Dipendo dai tuoi respiri, dal tuo odore, dalla carne, dal fuoco, dalle pieghe della tua pelle, dal suono della tua voce.
Dipendo da questo vestito che come sapevo hai fatto scivolare lentamente, troppo lentamente, facendomi trasalire per la voglia che ho di te.
Dipendo dalle lenzuola sfatte di questo letto, da certi sguardi, dal tuo conforto e dalla tua disapprovazione.
Dipendo dalla tua stessa assenza. Dal tuo ritorno che arriva sempre, puntuale.
Il tuo ritorno.
Il tuo ritorno atteso, voluto, temuto, sperato. Vestito di mille colori, di sfumature accennate, di un tramonto rovente, di certe albe fredde e appena rosate.
E sono cosa tua. Arresa.

Cosa indossare ad un Cocktail Party 

L’abito da cocktail, a differenza dell’abito da sera (leggete QUI come scegliere il modello giusto per voi), nasce come un abito al ginocchio, in un tessuto prezioso, dal taglio elegante. Tuttavia col tempo l’etichetta è diventata assai meno rigida, e la lunghezza è diventata variabile. In queste occasioni concedetevi il lusso di un tessuto prezioso e cangiante, sì alle paillettes, alle applicazioni e alle perline. Ecco i capi da prendere in considerazione…

Abiti. Perfetti se in jersey in seta, taffettas, velluto, chiffon. Scegliete sempre le linee che meglio valorizzano la vostra fisicità, mettendo in evidenza i vostri punti di forza. Quindi sì ai modelli svasati, a impero, A line dress, e l’immancabile tubino, che però eviterei di scegliere in nero, preferendo invece una fantasia in un tessuto broccato.

Pantaloni. Pantapalazzo in seta da abbinare ad una morbida blusa, pantaloni da smoking, o peg leg (ricoperti di paillettes).

Tute. Giuste quelle in seta, magari scollate sulla schiena, per un effetto molto seducente.

Gonne. A corolla, anche in questo caso in un tessuto prezioso ed elegante.

Scarpe. Attenzione. Evitate i modelli troppo di tendenza, preferite invece un bel décolleté, il modello Chanel, o i sandali. Tacchi alti… of course.

Accessori. Indossate un solo gioiello importante, oppure tanti fili di perle (ricordate che quest’ultime sono da indossare per gli eventi che terminano entro l’ora di cena), o dei bijoux particolari, l’importante è che siano proporzionati all’outfit.

Borse. Una clutch o una piccola tracollina saranno perfette.

 

Fermo Immagine

My outfit: Dress Vicoli Santi – Shoes Osvaldo Rossi

Photo: Matteo Anatrella 

Un ringraziamento speciale a Luciano Esposito, che col suo Atelier Vicoli Santi veste le donne di grazia e bellezza.

Special Thanks al Relais Villa San Martino (a Napoli, in Via Giuseppe Bonito 76.b), un’oasi di pura eleganza, nel cuore di uno dei quartieri più raffinati ed esclusivi della città.

 

6 Comments ARRESA

  1. Sil via

    La grazia della raffinatezza anche nella passione. E sia che l’eleganza si possa imparare se c’è qualcuno come te che la insegna 🙂

    Reply

Commenta qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *