8 STEP PER IL TUO SUPER CAMBIO DI STAGIONE!

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- Filament.io 0 Flares ×

Fare il cambio di stagione non piace a nessuno, è una noia mortale, una fatica, uno sfinimento!
Tuttavia, vuoi o non vuoi, a meno che si possegga una stanza guardaroba degna di Buckingham Palace, tocca a tutte. Anni e anni di lavoro hanno fatto di me ormai un’esperta, ecco quindi 8 semplici step da seguire per facilitare l’impresa:

-1 Procurati tutto l’occorrente per riporre con cura tutto quanto dovrà poi essere conservato. Scatole, contenitori, sacchi di nylon, copri stampelle etc.

-2 Svuota completamente l’armadio, puliscilo a fondo, e se ti piace usa qualche sacchetto profumato da riporre in qualche angolo (personalmente adoro il profumo di lavanda!).

-3 Seleziona. Coraggio, è inutile conservare il jeans che usavi a 20 anni, quella minigonna con la quale conquistasti tuo marito nel secolo scorso, oppure quel bermuda che comprasti evidentemente sotto uso di stupefacenti, facendoti abbindolare da una commessa scaltra e cattiva!

-4 Metti da parte. Quei capi che non riesci ad abbinare ma sono di buona qualità e soprattutto della giusta taglia, con un po’ di buona volontà e impegno, imparerai a dargli una nuova collocazione. Considera anche la possibilità di una consulenza online (ti spiego tutto QUI), che in modo semplice, veloce e soprattutto economico, ti farà riutilizzare tutti i tuoi capi, risparmiando così un bel mucchio di soldi!

-5 Ricicla. Tutto quello che decidi non debba più far parte del tuo guardaroba può essere regalato a chi è più bisognoso, venduto su numerosi siti online, scambiato ad uno swap party.

-6 Esamina con calma tutti i capi che intendi mettere per la nuova stagione. Se c’è qualcosa da sistemare, portare alla sarta o in lavanderia.

-7 Compila una shopping list. Fai una nota di quello che potresti aver bisogno di comprare, così lo shopping sarà più consapevole e mirato.

-8 Riponi tutto accuratamente. Qui ognuno adotta il proprio metodo, in genere io preferisco dividere i capi per categorie, e per colore. Lascio però sempre, in fondo all’armadio, almeno 3 outfits completi di accessori: lavoro/tempo-libero/sera, per quelle occasioni in cui non ho voglia o tempo di star troppo a pensare agli abbinamenti. Un altro metodo che può rivelarsi efficace, è dividere i capi per frequenza di utilizzo e occasioni d’uso. Ad esempio, se indossi regolarmente camicie e giacche per il lavoro, appendile nella parte centrale del guardaroba coordinando il resto in base al colore. In questo modo sarà semplicissimo e assai rapido al mattino recuperare tutto quello che ti occorre.

Ultimo consiglio super spassionato, accompagna tutti questi step con una playlist che ti tenga su il morale e un bel bicchiere di rosso (uno solo però!), e ricordati che ogni nostro capo, è un pezzetto di noi, ci accompagna, ci rappresenta e deve assolutamente farlo al meglio… facciamo la differenza!

Love.

Dea.

 

Photo: sofievalkiers.com-simonaruffini.com

 

Commenta qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *