To top
2 Ott

Terzo (e ultimo) outfit MFW!… ahimè si torna a casa!

Per il mio ultimo giorno a Milano, ho scelto un abitino che ho adorato subito per il gusto un po’ retrò, che contrasta con la fantasia più contemporanea.

L’A-line dress, prende il nome dalla forma particolare, stretto in alto e più largo in fondo, che ricorda appunto la lettera A. La linea a trapezio, è una scelta ideale, sta bene a quasi tutte le fisicità e nasconde meravigliosamente i rotolini di troppo (dopo 3 giorni interi di happy hour e cenette varie, Dio solo sa se ne avevo bisogno). E’ stato un must negli anni Sessanta, tutte le icone femminili dell’ epoca lo hanno indossato.

DSC_0679DSC_0673DSC_0671DSC_0675DSC_0715DSC_0711

 

Dress – Essentiel

Leggings – Calzedonia

Shoes – Marc Ellis

Sunglasses – Chanel

Backpack – Gianni Chiarini

Watch – Rolex

 

consigli-di-dea

Essendo l’ A-line dress un abito che scivola sul corpo, mascherandone eventuali imperfezioni, consiglio sempre di averne uno in nero, semplicissimo, che può essere una vera benedizione, quando abbiamo un invito improvviso e magari andiamo nel panico, perché nulla sembra andarci bene! In inverno è delizioso se indossato con collant pesanti colorati, e stivali (molto Seventies), mentre in estate è perfetto con le ballerine o i sandali bassi. Che ne dite… vi ho convinte?

 

Dea Caiazzo

Leave a reply