COLLANT COLOR CARNE SÌ/NO?

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- Filament.io 0 Flares ×

La spinosa questione delle calze color carne.
Me l’avete chiesto in tante un post su questo argomento, quindi, presente all’appello, parliamone:
Le calze color carne sono brutte.
Facciamocene una ragione.
Se velatissime hanno sempre quel sottile sbrilluccichio che tende otticamente a regalare almeno un paio di chili, se un po’ più spesse invece donano un allure che fa tanto Monsieur Gambadilegno.
Perché poi, diciamoci la verità, altrettanto brutte sono le gambe col rigor mortis regalatoci dall’inverno, o peggio quelle correlate (e ahimè a noi comuni mortali capita spesso e mal volentieri), di vene e capillari in evidenza.
Dunque come uscirne?
Lungi da me dare giudizi universali, posso in questo caso consigliarvi poche dritte fondate sul buonsenso e l’uso della ragione.
Innanzitutto attenzione all’occasione d’uso. Negli impegni quotidiani, se le gambe lo consentono, lasciamole pure nude. In questo caso, vi consiglio anche uno scrub, con una seguente, relativa, generosa dose di crema idratante, alla quale, volendo, potete unire una piccola quantità di crema autoabbronzante (ormai ce ne sono di ottime in commercio).
Nel caso invece le vostre gambette abbiano un po’ di inestetismi, o nel caso siate invitate a cerimonie ed altre occasioni formali, allora la calza è assolutamente indispensabile.
Scegliete un modello 8 den, ultra velato, in una tonalità leggermente più scura del colore della vostra pelle. In particolare vi consiglio quelle di Calzedonia, che tra le tante che ho provato mi sembrano le migliori.
Love.
Dea.

Commenta qui

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *